Finanziaria sul Coronavirus, Aricò: «Un sostegno mai così ingente per imprese, famiglie e Comuni colpiti da una crisi senza precedenti»

«La Finanziaria di emergenza voluta dal governo Musumeci e approvata dall’Ars contiene provvedimenti a 360 gradi, fondamentali per contrastare la crisi economica senza precedenti causata dal Coronavirus. Si tratta di aiuti concreti e mai così ingenti nei confronti di imprese, famiglie, operatori della Sanità, enti locali, Società partecipate – per pagare gli stipendi, come ad esempio Riscossione Sicilia ed ex dipendenti EAS- ed a favore di settori nevralgici come il Turismo, lo Sport e la Cultura».
Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, aggiungendo: «Tramite l’Irfis saranno garantiti crediti ad interessi zero e in parte a fondo perduto alle famiglie e agli operatori economici, ed analogo sostegno andrà agli artigiani con un fondo presso la Crias e alle cooperative attraverso l’Ircac. Importanti anche il bonus di mille euro agli operatori della Sanità coinvolti nell’emergenza Coronavirus, gli aiuti agli operatori del Turismo, l’esenzione del bollo auto per chi ha redditi bassi e dei canoni relativi al 2020 per i lidi balneari. Per i Comuni sono previsti ben 300 milioni e le fasce sociali più deboli delle famiglie avranno un sostegno finanziario dalla Regione anche per il pagamento delle utenze domestiche e dei canoni di locazione delle prime abitazioni. Inoltre sono previsti 5 milioni per i siti Unesco- veri e propri beni dell’Umanità- 4 per nidi e scuole dell’infanzia ed un sostegno all’editoria siciliana».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *